Enne3 - Un anno di vita!
Lunedì 14 Febbraio 2011 16:04

A poco più di un anno dall’inaugurazione, Enne3, l’Incubatore di Impresa del Polo per l’Innovazione di Novara, registra ottimi risultati confermandosi un elemento essenziale nelle politiche di sviluppo locali per la sua capacità di integrare componenti fondamentali del nostro territorio quali università, ricerca e imprese. Le imprese che hanno trovato una collocazione fisica negli spazi di Enne3, sono in tutto 4 e danno lavoro a 30 persone. Si tratta di aziende costituite che sviluppano progetti innovativi ad alto contenuto di competenze e tecnologie.

Il ventaglio dei prodotti / servizi progettati e messi sul mercato è all’avanguardia. Geo4Map opera nel settore della cartografia per sviluppare un’ampia gamma di prodotti cartografici personalizzati come ad esempio sistemi informativi territoriali rivolti al turismo o servizi basati sulla localizzazione. Le tecnologie emergenti stanno rivoluzionando le modalità di usare e interpretare l'informazione geografica, basti pensare alla consultazione di mappe attraverso servizi alla portata di tutti come google maps o google earth: Geo4Map è pronta a cogliere questa sfida. Il giovane team di Geo4Map è legato alla tradizione delle mappe cartacee ma con lo sguardo rivolto ai prodotti cartografici per internet e i dispositivi mobili. Novares e Cage Chemicals operano invece nell’ambito della ricerca chimica; la prima offre servizi ad aziende intenzionate a rafforzare l’attività di ricerca nel settore dei materiali innovativi, la seconda offre prodotti per la ricerca, custom synthesis e servizi di analisi. Mybatec, nata come spin-off dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale, sviluppa prodotti per la fertilizzazione basati sull'associazione simbiotica tra pianta e microorganismi utili del suolo (funghi e batteri), prodotti e servizi per la biodepurazione e la fitodiagnostica. Più in generale la gamma di prodotti e servizi di Mybatec valorizza un’agricoltura fondata su un uso razionale di fertilizzanti e agrofarmaci in un ottica di sostenibiltà e rispetto ambientale.

Enne3 prosegue nella sua missione di ricerca delle idee innovative espresse dal territorio del Piemonte orientale e a trasferire tecnologie dall’ambito universitario a quello dell’impresa. Esauriti gli spazi messi a disposizione delle aziende Enne3 ha avviato 4 nuove attività ad un processo di incubazione “virtuale”, che consiste nell’erogazione dei servizi a valore aggiunto senza offrire spazi dedicati in via esclusiva alle aziende. Tompomak ha sviluppato un prodotto per l’ortopedia all’avanguardia, una stampella in titanio con finiture di pregio, Sorgenti si propone di mettere sul mercato un avanzatissimo telefono touchscreen, che integra le funzioni della tecnologia voip e applicazioni che assistono l’utente nella gestione delle attività quotidiane. Mybasol, spin-off dell’U.P.O. sarà al più presto pronta alla realizzazione di biofertilizzanti, stimolatori delle difese naturali e prodotti per il giardinaggio e l’orto ecosostenibili. Penta Dynamic Solution infine sta svolgendo ricerche per mettere sul mercato tecnologie per microprocessori applicabili ad esigenze personalizzate.

Il futuro dell’incubatore sembra altrettanto movimentato e Enne3 si candida come riferimento per le aziende e i team di ricerca che vogliano sviluppare le loro idee d’impresa. Alle aziende citate si aggiungono 3 gruppi imprenditoriali, prossimi alla costituzione nei settori delle protesi impiantabili, della medicina dei disastri e dell’ingegneria tessutale; 8 idee d’impresa che potrebbero diventare nel giro di un paio d’anni società costituite; 3 progetti di autoimprenditorialità promossi dall’U.P.O. e finanziati attraverso il programma FIXo completano il quadro degli impegni di Enne3 per il prossimo biennio.

Le attività di Enne3 si innestano nella duplice mission della Fondazione Novara Sviluppo (F.N.S.): armonizzare gli investimenti pubblici e privati sul territorio e svolgere l’attività di regia a favore dei progetti d’impresa coerenti con le politiche di sviluppo economico. F.N.S. ospita centri di ricerca e aziende ad elevato contenuto tecnologico che occupano oltre 170 addetti concentrati per lo più nell’ambito farmaceutico, delle biotecnologie, dei nuovi materiali e dell’elettronica.

Il prof. Cesare Emanuel, Prorettore dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale e presidente di Enne3 guarda al prossimo futuro di Novara e del suo territorio “Il quartiere di Sant’Agabio si candida a diventare un’area industriale davvero speciale: un grande laboratorio che trasforma le energie positive raccolte sul territorio favorendone lo sviluppo competitivo. La possibilità di offrire spazi e servizi in forma via via integrata a tutte le attività, con unico denominatore comune l’elevatissima componente di ricerca e innovazione, potrebbe portare il polo ad avere quella massa critica capace di attrarre iniziative anche dall’esterno. Il percorso è segnato dalla necessità di evitare sovrapposizioni mettendo in moto processi virtuosi di integrazione e trasformazione positiva delle dinamiche di sviluppo imprenditoriale. Una cabina di regia per traghettare la Novara di oggi in un Polo industriale coerente e unico nel panorama nazionale!